Circolare 04.2020 del 25 marzo 2020

Circolare 04.2020 FondItalia, avente come oggetto: “Provvedimenti di sostegno alle imprese aderenti connessi all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

E’ possibile scaricare la circolare direttamente al link di seguito riportato:

Circolare 03.2020 del 12 marzo 2020

Provvedimenti conseguenti alle misure adottate dalle autorità competenti per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19.

Considerata lo sviluppo della diffusione del Coronavirus e i conseguenti provvedimenti restrittivi adottati dalle autorità competenti ed in particolare i DPCM del 9, 11 e 12 marzo 2020, nonché le ulteriori disposizioni e provvedimenti ad essi collegati;

Vista la circolare FondItalia 02.2020 del 10 marzo 2020, a cui si rimanda integralmente, con la quale si sospendevano in via straordinaria e d’urgenza tutte le attività formative con la modalità aula frontale nel periodo compreso tra il 6 marzo ed il 3 aprile 2020 e si segnalava a tutte le aziende aderenti e agli Enti Attuatori accreditati presso il Fondo, che ogni eventuale spesa direttamente connessa a tale modalità formativa, erogata nel succitato periodo di sospensione, non sarebbe stata ritenuta ammissibile a rendiconto da parte del Fondo;

Vista la nota Anpal del 10 marzo 2020 secondo la quale “con riferimento alle numerose richieste pervenute da parte dei Fondi in merito alla possibilità di variazione delle modalità di somministrazione della formazione attraverso la previsione – al posto della formazione in aula o della formazione one-to-one – di attività formative che utilizzano esclusivamente modalità digitali e/o aule virtuali (ad esempio, formazione a distanza (FAD) su piattaforme tecnologiche, mobile learning, e-learning, etc.), preme sottolineare la necessità di attenersi a quanto normativamente previsto dalle Regioni e Province Autonome per l’utilizzo della citate modalità” ribadendo “in tal senso la possibilità per ogni Fondo di adottare misure e comportamenti idonei, ANPAL, in qualità di organo vigilante sulla corretta gestione delle risorse assegnate ai Fondi interprofessionali, pone l’attenzione sulla necessità di prevedere opportune modalità di tracciabilità della formazione erogata, al fine di permettere alla scrivente di verificare l’effettivo e il corretto svolgimento delle attività formative”;

FondItalia, in via straordinaria e d’urgenza, in coerenza con le disposizioni emesse dalle autorità competenti, dispone quanto segue:

  1. la possibilità di convertire nel succitato periodo di sospensione, in relazione a tutte le attività relative ai Progetti formativi in corso finanziati dal Fondo e nel rispetto delle disposizioni e dei limiti percentuali, ove prescritti dagli Avvisi FEMI, dalle Linee Guida dei Conti Formativi monoaziendali e dai relativi Manuali di Gestione e Rendicontazione, le attività formative previste in modalità di aula frontale con la modalità in videoconferenza.
    Tali modalità potranno essere avviate mediante la Piattaforma informatica FEMIWEB, selezionando la voce TELEFORMAZIONE nel Modulo Gestione giornate e inserendo il luogo presso il quale il docente è collegato per l’erogazione della formazione mediante la funzione “Richiedi variazione sede”.La stessa procedura dovrà essere adottata anche per la formazione finanziata mediante voucher, laddove previsti ed ammissibili, che prevedono, anche parzialmente la modalità, in videoconferenza: anche in questo caso, le sessioni in videoconferenza dovranno essere indicate mediante la Piattaforma informatica FEMIWEB, selezionando la voce TELEFORMAZIONE nel Modulo Gestione giornate e inserendo il luogo presso il quale il docente è collegato per l’erogazione della formazione mediante la funzione “Richiedi variazione sede”.Si notifica, altresì, che dovrà essere garantita la tracciabilità dello svolgimento delle azioni e della partecipazione, sebbene a distanza, degli utenti e che tale modalità di erogazione in videoconferenza non è in alcun modo assimilabile alle altre attività svolte in modalità non tradizionali (action learning, FAD, affiancamento, training on the job, coaching) per le quali, nel rispetto delle misure restrittive disposte dalle autorità competenti in relazione all’emergenza Coronavirus, restano vigenti le percentuali stabilite dal Fondo laddove previste;
  2. la possibilità di dare opportuna pubblicità a tutte le imprese aderenti e agli Enti Attuatori accreditati presso il Fondo di quanto segue, ossia della:
  • già menzionata proroga, fino al 3 aprile 2020, della sospensione delle attività formative con la modalità aula frontale, segnalando fin d’ora che ogni eventuale spesa direttamente connessa a tale modalità formativa, erogata nel predetto periodo, non sarà ritenuta ammissibile a rendiconto da parte del Fondo;
  • già menzionata possibilità di conversione, nei limiti percentuali ove previsti dagli Avvisi FEMI, dalle Linee Guida dei Conti Formativi monoaziendali e dai relativi Manuali di Gestione e Rendicontazione, delle attività formative in modalità frontale a modalità in TELEFORMAZIONE, segnalando fin d’ora che il docente dovrà erogare la formazione nella data e gli orari inseriti nella Piattaforma FEMIWEB e che il docente o il tutor, se presente, dovranno apporre la loro firma sul Registro delle attività didattiche e, in corrispondenza dei partecipanti stabilmente collegati per tutta la durata dell’azione formativa, la dicitura “collegato via ………………., con utenza …..…………..”.

Tale documentazione, comprensiva della documentazione comprovante i collegamenti avvenuti, prodotta per ogni singola azione, dovrà essere presentata nella fase di rendicontazione; in caso contrario, le suddette attività formative non potranno essere riconosciute come ammissibili dal Fondo, con ogni eventuale ulteriore effetto sul Progetto formativo.

Si precisa che, per lo svolgimento di attività formative normate (es. D.Lgs. 81/08, HCCP, ecc..), restano ferme le disposizioni normative in materia.

 

Scarica: Circolare 03.2020

Scarica: Chiarimenti contenuti circolare FondItalia 03.2020 del 12.03.2020

Circolare 02.2020 del 10 marzo 2020

Provvedimenti conseguenti alle misure adottate dalle autorità competenti per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19.

Ad integrazione della precedente circolare 01.2020 del 06.03.2020, visti gli ulteriori provvedimenti per il contrasto e il contenimento del diffondersi del virus adottati dalle autorità competenti, così come definiti all’articolo 1 comma 1 del DPCM del 9 marzo 2020 e dalle ulteriori disposizioni e provvedimenti ad esso collegati, si comunica, in via straordinaria e d’urgenza ed in coerenza con le predette disposizioni, che la sospensione di tutte le attività formative previste con la modalità aula è prorogata fino all’intera giornata del 3 aprile 2020.

Si precisa che ogni eventuale spesa direttamente connessa alle attività formative in modalità d’aula, erogate nel periodo compreso tra il 6 marzo ed il 3 aprile 2020, non sarà ritenuta ammissibile a rendiconto da parte del Fondo.

Sono escluse da questo provvedimento le attività formative previste in modalità a distanza.

Si comunica inoltre che tutti i termini previsti nei Manuali di Gestione e Rendicontazione in vigore sono di conseguenza prorogati di ulteriori 60 giorni, coerentemente detti termini si intendono prorogati di complessivi 90 giorni.

Con successive comunicazioni il Fondo, a seguito dei provvedimenti che le competenti autorità adotteranno, fornirà ulteriori istruzioni in merito alla ripresa delle attività formative, così da permettere la regolare conclusione dei Progetti formativi.

Si invita, quindi, ad attuare quanto necessario per ottemperare alle istruzioni fornite, a dare opportuna pubblicità della sospensione a tutte le aziende aderenti e agli Enti Attuatori, avendo cura di comunicare ai discenti, ai formatori e al personale degli Enti, che la sospensione delle attività è stata disposta con l’unico obbiettivo di garantire la massima tutela della loro e altrui salute.

Si informa, inoltre, che FondItalia è in attesa di un pronunciamento, da parte dell’Autorità di vigilanza, circa la possibilità di poter autorizzare lo svolgimento delle attività formative, originariamente previste in modalità d’aula, in attività formative in modalità a distanza sincrona (vedi videoconferenza). FondItalia comunicherà tempestivamente, nel caso di accoglimento, le istruzioni operative per lo svolgimento e la gestione delle attività formative.

 

Scarica: Circolare 02.2020

 

IN EVIDENZA: Provvedimenti conseguenti alle misure adottate dalle autorità competenti per il contrasto del diffondersi del virus COVID-19.

Con riferimento all’evolversi della situazione epidemiologica del Coronavirus Covid – 19 ed ai conseguenti provvedimenti per il contrasto e il contenimento del diffondersi del virus adottati dalle autorità competenti, così come definiti all’articolo 1 lettera d) del DPCM del 4 marzo 2020 e dalle ulteriori disposizioni e provvedimenti ad esso collegati, si comunica, in via straordinaria e d’urgenza ed in coerenza con le predette disposizioni, la sospensione di tutte le attività formative previste con la modalità aula a partire dal giorno 6 marzo 2020 fino all’intera giornata del 15 marzo 2020.

Sono escluse da questo provvedimento le attività formative previste in modalità a distanza.

Si comunica inoltre che tutti i termini previsti nei Manuali di Gestione e Rendicontazione in vigore sono di conseguenza prorogati di ulteriori 30 giorni.

Con successive comunicazioni il Fondo, a seguito dei provvedimenti che le competenti autorità adotteranno, fornirà ulteriori istruzioni in merito alla ripresa delle attività formative, così da permettere la regolare conclusione dei Progetti formativi.

Si invita, quindi, ad attuare quanto necessario per ottemperare alle istruzioni fornite, a dare opportuna pubblicità della sospensione a tutte le aziende aderenti ed agli Enti Attuatori, avendo cura di comunicare ai discenti, ai formatori ed al personale degli Enti, che la sospensione delle attività è stata disposta con l’unico obbiettivo di garantire la massima tutela della loro ed altrui salute.

Si informa, inoltre, che FondItalia, nell’intento di consentire il regolare svolgimento delle attività formative programmate, avvierà un confronto con l’Autorità di vigilanza finalizzato ad una verifica circa la possibilità di poter autorizzare lo svolgimento delle attività formative, originariamente previste in modalità d’aula, in attività formative in modalità a distanza sincrona (vedi videoconferenza). FondItalia comunicherà tempestivamente, nel caso in cui la proposta fosse accolta, le istruzioni operative per lo svolgimento e la gestione delle attività formative.

Comunicazione chiusura uffici ed adempimenti per il periodo delle festività di fine anno.

A seguito del periodo di chiusura degli uffici FondItalia si comunicano i termini temporali connessi agli adempimenti.

 

Area Amministrativa

Chiusura Area: dal 20 dicembre 2019 al 07 gennaio 2020

  • l’invio di eventuali richieste di anticipo dovrà effettuarsi a decorrere dal 07 gennaio 2020.

 

Area Assistenza Tecnica (servizi erogati attraverso la Piattaforma Femiweb)

Chiusura Area: dal 20 dicembre 2019 al 07 gennaio 2020

  • l’attività di Assistenza Tecnica è sospesa dal 20 dicembre 2019 al 07 gennaio 2020;
  • l’attività di emissione della vidimazione dei Registri per le attività formative previste dal 7 al 10 gennaio 2020, sarà effettuata per Registri pervenuti entro il 18 dicembre 2019 alle ore 12:00;
  • l’attività di emissione della vidimazione dei Registri per le attività formative riprenderà regolarmente dal 08 gennaio 2020;
  • l’attività di richiesta di Anticipo non sarà consentita dal 20 dicembre 2019 al 07 gennaio 2020.

 

Area Controlli (servizi erogati attraverso la Piattaforma Femiweb)

Chiusura Area dal 20 dicembre 2019 al 07 gennaio 2020

  • i tempi relativi all’attività di verifica amministrativo-contabile dei Progetti formativi validati e/o in lavorazione al 20 dicembre 2019, saranno prorogati di 18 giorni;
  • la presentazione dei rendiconti, i cui termini di presentazione ricorrono nelle suddette date di chiusura Area, sarà prorogata di 18 giorni;
  • la presentazione di Integrazioni, i cui termini di presentazione ricorrono nelle suddette date di chiusura Area, sarà prorogata di 18 giorni.

Istruzioni per utilizzo piattaforma.

Comunichiamo ai soggetti operanti sulla piattaforma FemiWeb che il Fondo, al fine di semplificare le procedure di valutazione tecnica dei progetti presentati, dal giorno 04.12.2019 ha implementato in fase di presentazione la sezione denominata “Attività Formative”, come da Circolare 05.2019 inviata.
Si segnala che al fine di permettere il corretto funzionamento della Piattaforma, è obbligatorio provvedere alla cancellazione di alcuni dati temporanei del Browser di navigazione utilizzato, ovvero Cronologia di navigazione, Cronologia download, Cookie, Immagini e files memorizzati nella cache.

Allo scopo si raccomanda quindi:

• in un computer Windows, di utilizzare la combinazione di tasti Ctrl + F5 per ricaricare forzatamente la pagina
• in un computer Mac, di attivare la combinazione di tasti Command + Shift + R per eseguire il refresh forzato della pagina.

Comunicazione chiusura uffici 28-11-2019

Si comunica che gli uffici di FondItalia resteranno chiusi il giorno 28/11/2019.

Avviso FEMI 2019.03 – Variazione dotazione economica

Roma, 04/10/2019

Il Consiglio di Amministrazione FondItalia, nella seduta del 04.10.2019, ha deliberato un ulteriore stanziamento di risorse, per un importo pari a euro 400.000,00, per l’Avviso FEMI 2019.03, portando la dotazione economica complessiva dell’Avviso da 4.400.000,00 a 4.800.000,00 euro.

Si specifica che la variata dotazione non modificherà quando specificato nell’Avviso in merito alle tempistiche relative al II Sportello.

Comunicazione di avvio delle verifiche in itinere per Progetti formativi finanziati dal Fondo Formazione Italia

Roma, 30/07/2019

FondItalia, in conformità alle indicazioni espresse da ANPAL attraverso le “LINEE GUIDA sulla gestione delle risorse finanziarie attribuite ai fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua di cui all’articolo 118 della legge 23 dicembre 2000 n. 388” del 10.04.2018, in ordine a quanto previsto al punto 4.2 – Il controllo a carico dei Fondi: le visite in itinere e le visite ex post, del citato documento che recita “Stabiliscono, inoltre, modalità e tempistiche per svolgere visite in itinere, finalizzate a controllare lo stato di realizzazione dell’azione formativa ed il suo regolare svolgimento. In particolare, le attività di controllo consistono nelle: – visite in itinere, che avvengono attraverso visite ispettive presso il luogo di svolgimento delle attività formative” ha affidato ad una Società specializzata un servizio di “verifiche tecniche ed amministrative in itinere a campione sulle azioni formative svolte nei Progetti formativi finanziati dal Fondo Formazione Italia”.

Tali verifiche, così come disciplinato al punto III.2.2 – VERIFICHE IN ITINERE del Manuale di Presentazione, Gestione e Rendicontazione di FondItalia, saranno effettuate, in loco, a decorrere dal mese di settembre 2019, da personale ispettivo della Società incaricata allo svolgimento delle verifiche.

I Progetti formativi finanziati dal Fondo, che saranno oggetto di campionamento e quindi soggetti a verifica, sono rappresentati da quei Progetti le cui attività didattiche si svolgano nel periodo compreso tra settembre 2019 e settembre 2021.

Il campionamento dei Progetti prevede la verifica di tutti gli Enti Attuatori i cui progetti si trovino nella situazione sopracitata. Il numero dei Progetti che saranno sottoposti a verifica per ciascun Ente Attuatore sarà proporzionale al relativo numero di Progetti approvati.

Le verifiche saranno disposte dal Fondo ed effettuate dal personale ispettivo in qualsiasi momento, nel luogo e nel periodo corrispondenti alle giornate d’aula indicate dall’Ente Attuatore sulla Piattaforma Femiweb.

Le operazioni di verifica, che saranno effettuate dal personale ispettivo dotato di idonea lettera di accreditamento rilasciata dal Fondo, prevedono, a titolo indicativo e non esaustivo, l’accertamento delle presenze di partecipanti, dei docenti e degli eventuali tutor, la corretta tenuta dei Registri d’aula e degli eventuali Registri relativi al materiale didattico consegnato in corrispondenza con le informazioni indicate dall’Ente Attuatore in Piattaforma Femiweb.

Il personale ispettivo acquisirà documentazione fotografica della sede, dei Registri e del documento di identità del Responsabile di Progetto, docente e/o Tutor d’aula presente in loco.

Al termine della verifica, il personale ispettivo redigerà un verbale che dovrà essere controfirmato dal Responsabile di Progetto e/o docente e/o Tutor d’aula presente in loco, la cui copia verrà successivamente fornita all’Ente Attuatore del Progetto oggetto di verifica.

 

Scarica la comunicazione